Protezione Civile Valle Del Marecchia

Protezione Civile Valle Del Marecchia

I nostri Collaboratori e Sostenitori

Printing

Printing

martedì 24 dicembre 2013

Cena di Natale - Poggio Berni 21-12-2013

Bella serata in compagni di tutti coloro che hanno voluto e potuto aderire allo scambio di auguri per le prossime festività.

 

by Aquilotto 65

giovedì 5 dicembre 2013

Giornata delle Associazioni di Volontariato



Rimini 5 Dicembre 2013
I Volontari intervenuti


Su invito del rappresentante della Protezione Civile Regionale, 2 squadre di Volontari dell’Associazione nella mattinata  hanno raggiunto la sede di VOLONTARIMINI per partecipare all’attività di conoscenza dei gruppi di Volontariato di Protezione Civile, impegnati nei vari campi dell’emergenza e rivolta agli alunni delle scuole medie Superiori (4° e 5° anno) e Inferiori (3a media).

A tale scopo sono stati allestiti:
-    parte di muretto di contenimento/rinforzo argini con sacchetti di sabbia e una tenda PI88 per il ricovero di sfollati in caso di calamità (EXPLORA CAMPUS)
-         punti di controllo accesso e gestione della sicurezza all’interno di un campo di accoglienza (ANC)
-        Censimento e rilievo di danni subiti da strutture pubbliche e private (ARCHIVOL).

La nostra attività ha riguardato espressamente l’emergenza Idrogeologica e quella di Antincendio Boschivo.

I Volontari del Gruppo intervenuti hanno proceduto ad illustrare le metodologie d’intervento (anche in supporto ai VV.F. e alle autorità comunali territorialmente competenti), le attrezzature in dotazione, il vestiario e i D.P.I. da utilizzare in caso di intervento, nonché a far visionare le attrezzature e i mezzi in mostra statica.
I nostri mezzi e le attrezzature per l'emergenza AIB

I nostri mezzi e le attrezzature per l'emergenza Idrogeolocica
  
L’interessata partecipazione degli alunni consolida ancora maggiormente il positivo investimento e riscontro - già intrapreso negli anni passati dal nostro Gruppo - sulla divulgazione della materia della Protezione Civile nella gestione delle emergenze con particolare riguardo alla presenza del Volontariato.-
by Aquilotto 65

martedì 12 novembre 2013

Nubifragio di San Martino 10-11-12 Novembre 2013



Altro che estate di San Martino……. quest’anno è stato Giove Pluvio a farla da padrone con pioggia e forti raffiche di vento fino a 43 Nodi - circa 90 Km/h.

I Volontari del Gruppo hanno cominciato già dalla nottata di domenica 10 Novembre una serie ininterrotta di interventi di soccorso fatti pervenire da parte di cittadini di Verucchio e Santarcangelo di Romagna.
Nella mattinata successiva, visto l’aumentare delle criticità e delle numerose richieste di intervento da parte dei VV. F. di Rimini al referente per le emergenze, è stata attivata la Sala Radio presso il C.O.I. (Centro Operativo Intercomunale) di Santarcangelo di Romagna, per coordinare le 3 squadre che sono state allertate nel frattempo e che hanno partecipato attivamente agli interventi di ripristino.
L’aumentare delle sempre più copiose precipitazioni che si sono susseguite e le sollecitazioni pervenute dagli Uffici Provinciali di Protezione Civile di monitoraggio delle aste fluviali, ha imposto la necessità di destinare una squadra in maniera continuativa alla rilevazione del livello dei corsi fluviali del Marecchia e dell’Uso - tramite le relative aste idrometriche.
L’incremento ed il peggioramento delle condizioni meteo hanno richiesto successivamente lo spostamento della Sala Radio presso la nuova sede del C.P.V.P.C. (Coordinamento Provinciale delle Associazioni di Volontariato della Protezione Civile) in via Ungheria a Rimini per supportare tutta l’attività delle varie squadre che sono state attivate a livello provinciale.
Molto apprezzata è stata tutta l’attività delle squadre del gruppo intervenute in supporto a Rimini (una volta terminate le richieste dal territorio dell’Unione) ed il coordinamento con la Sala Operativa dei VV. F. di Rimini per la gestione delle numerose richieste di intervento avanzate da privati ed Enti Pubblici.
Profonda gratitudine e riconoscimento della disponibilità e dell’operato dei volontari sono giunti dall’Assessorato Provinciale della Protezione Civile, dagli Amministratori e dai Dirigenti Provinciali e locali compreso la Presidenza del C.P.V.P.C. .-



I Volontari del Gruppo impegnati nella rimozione di alberature abbattute dal fortunale

mercoledì 6 novembre 2013

Inizio Stagione Idrogeologica 2013/2014

Dal giorno 9 novembre 2013 al 30 Maggio 2014 si attiverà il servizio
 di reperibilità per l'emergenza idrica 2013/2014.

Una squadra di Volontari sarà reperibile 24 ore al giorno in caso di mal tempo.
Quattro squadre con turni settimanali si intervalleranno per un pronto intervento su rischio idrogeologico qualora richiesto dai comuni o delle istituzioni di protezione civile.

Le squadre reperibili saranno impegnate in esercitazioni e verifiche delle attrezzature durante il primo giorno di reperibilità, per garantire un servizio professionale ed efficiente.

domenica 3 novembre 2013

Festa dell'Unità Nazionale e delle Forze Armate - Santarcangelo di Romagna 3 Novembre 2013

Il Gruppo ha aderito all'invito delle autorità comunali di Santarcangelo presenziando con alcuni volontari alla cerimonia commemorativa della festività dell'Unità Nazionale e delle Forze Armate.
Dopo la celebrazione di una messa in ricordo dei caduti di tutte le guerre, celebrata nella Chiesa del Suffraggio, i Volontari hanno partecipato al corteo per le vie cittadine e - alla presenza del Commissario Straordinario (Dott. Clemente DI NUZZO)  e dei Sindaci di Poggio Berni (Daniele AMATI) e Torriana (Franco ANTONINI) - hanno preso parte attivamente alla deposizione di corone di alloro sia sotto i portici del Municipio che al monumento ai caduti di tutte le guerre in piazza Ganganelli.



  
by Aquilotto65

lunedì 7 ottobre 2013

Pioggia 7 Ottobre 2013

nelle ore pomeridiane del 7 Ottobre a seguito di una violenta pioggia, una squadra di volontari si sono recati in località Santarcangelo per alcuni interventi idrogeologici.
i volontari con motopompe hanno svuotato un condotto fognario allagato per lo scolo dei tombini stradali e liberato un garage interrato con la pompa guasta.


sabato 21 settembre 2013

Corso di addestramento per DPI di III categoria.

Durante le ultime settimane quasi la totalità dei volontari dell'associazione hanno partecipato al

"Corso di formazione e addestramento alla sicurezza per operatori addetti all'utilizzo dei DPI III Cat."
(Protezione vie respiratorie - Protezione contro le cadute dall'alto)
D.Lgs. 81/2008 artt. 37,77

DPI DI TERZA CATEGORIA


Il corso della durata di circa 4 ore si è svolto nella sede di Sant'Arcangelo di Romagna con prove pratiche sul posizionamento corretto delle imbragature o delle protezioni delle vie respiratorie.

Argomenti trattati:
Modulo teorico.
Protezione delle vie respiratorie: Classificazione dei gas asfissianti, Soffocanti. Gli effetti sul corpo umano. Tipologia delle protezioni: maschere filtri e loro classificazione, pulizia maschere, norme d'uso, uso appropriato, conservazione manutenzione.
Protezione contro le cadute: cintura di posizionamento. imbragatura. cordino anticaduta, norme d'uso, uso appropriato, manutenzione.
Modulo pratico.
Riconoscimento dei diversi dispositivi di protezione, corretto indossamento delle maschere, corretto indossamento dell'imbracatura, corretto ancoraggio del volontario, utilizzo in contemporanea di più dispositivi di protezione individuale.

Il formatore qualificato Alfredo Paganelli consegnerà, al termine del corso e successivamente al superamento di un test di verifica delle conoscenze teorico-pratiche acquisite, un attestato di Frequenza. 

sabato 29 giugno 2013

Corso/Esercitazione AIB Vigili del fuoco Nucleo Elicotteri

Sabato 29 Giugno presso il comando provinciale dei Vigili del Fuoco di forlì, otto dei nostri volontari abilitati AIB insieme a tanti altri volontari hanno partecipato ad un Corso/esercitazione sull'impiego degli elicotteri per lo spegnimento di incendi boschivi.

inizialmente, in attesa dell'elicottero, si è fatta una breve presentazione in aula.



all'arrivo dell'equipaggio dal nucleo elicotteri di bologna, con l'elicottero dei vigili del fuoco DRAGO 60 si è affrontata un ora di teoria sui velivoli e sulle procedure del nucleo elicotteri dei vigili del fuoco di bologna.
con accenni sul comportamento da eseguire in presenza di elicotteri, sui segnali base per i piloti, e sul funzionamento e i componenti dell'equipaggio.

 poi in parco vicino alla caserma, dove è atterrato l'elicottero, sono state fatte delle prove di avvicinamento e di salita sul velivolo fermo a terra.
 dopo essersi spostati vicino ad un lago di forlì, si è assistito a diversi passaggi con diverse manovre per lo spegnimento di incendi boschivi mediante uso di benna antincendio e di una vasca di rifornimento idrico autoportante da 11000 litri.





mercoledì 26 giugno 2013

Alluvione Rimini 25 Giugno 2013

Diverse squadre di volontari della nostra associazione si sono uniti alle squadre di rimini e ai volontari provenienti da altre province per fronteggiare l'imponente alluvione che ha colpito Rimini nel pomeriggio e nella notte tra il 25 e il 26 giugno 2013.
Le squadre, alcune partite anche durante la notte, si sono imbattute in garage e cantine allagate, con l'ausilio di motopompe e idrovore si sono attivati per lo svuotamento e la liberazione dei locali allagati, numerose le segnalazioni dei cittadini riminesi in difficoltà.
Garage con 6 posti auto sommerso da 2 metri d'acqua, le motopompe lavorano a pieno regime.
la violenza dell'acqua a demolito anche muri(nella foto) e porte taglia fuoco spesse anche diversi cm.

Non si registrava una pioggia cosi da molti anni sulla città.

sabato 25 maggio 2013

Esercitazione "Marecchia 2013"

ESERCITAZIONE “MARECCHIA 2013”
Poggio Berni 25 Maggio 2013

“La terra può tremare anche in Valmarecchia”
Da questa certezza (supportata da studi storici e dalla conformazione del territorio) parte  l’idea di realizzare l’impianto di un’esercitazione che veda coinvolto l’intero SISTEMA di “Protezione Civile” comprendente gli Uffici delle Amministrazioni Comunali, i Circoli Didattici delle scuole elementari e la componente volontaria di Protezione Civile operante sul territorio dell’Unione dei Comuni (Santarcangelo di Romagna, Verucchio, Poggio Berni e Torriana).

Si parte alle 9,00 in punto con  l’emanazione di un allarme per una forte scossa di terremoto avvertita distintamente nel territorio.

Si attivano subito i Centri Operativi Comunali (COC) e il Centro Operativo Intercomunale (COI) dove confluiscono i primi dati relativi all’evacuazione dei complessi scolastici e vengono prese le prime decisioni operative e logistiche. 



Le valutazioni statiche degli edifici da parte dei tecnici comunali determinano l’impossibilità di utilizzare le infrastrutture scolastiche tali da inviare alcune classi (scelta a campione) nel campo di accoglienza di prossima attivazione.

Fin qui la parte che vede in parte protagonista il nostro Gruppo.
Ma da questo punto in poi si testano tutte le capacità organizzative, logistiche ed operative del nostro Gruppo che, supportato dal Coordinamento Provinciale delle Associazioni di Volontariato di Rimini, mette in moto la colonna mobile (composta da ben 22 automezzi) per la realizzazione del campo di accoglienza per la popolazione sfollata presso l’area prevista dal piano intercomunale nel Comune di POGGIO BERNI nei pressi del Centro Sportivo. 





L’arrivo quasi contemporaneo degli alunni “sfollati” e della colonna mobile, permette di mostrare il montaggio in diretta di un campo di accoglienza che, sotto la supervisione del CAPO-CAMPO e del suo Vice, comprende l’installazione di tende ministeriali IP88 per la popolazione, tende pneumatiche per i volontari, un Posto Medico Avanzato (P.M.A.) della Croce Rossa di Rimini e CROCE BLU di Bellaria e un’area destinata al Gruppo dei Cinofili. 



L’esercitazione prevede una prima prova da parte del Gruppo Cinofili per ricerca e soccorso di persone disperse all’interno della radura sovrastante l’area del Centro Sportivo dove si è simulato il crollo di una struttura precaria dove si erano riparati alcuni cercatori di funghi.
Dopo l’individuazione da parte dei cani (molto apprezzata dagli alunni, dagli insegnanti e dai genitori presenti) la componente sanitaria ha provveduto al recupero e trasporto dei feriti-figuranti presso il P.M.A. per le prime cure del caso. 


E’ ora di pranzo e tutti si mettono in fila lungo la linea di distribuzione per gustare il pranzo preparato dal personale di cucina che approfitta dell’esercitazione per testare ulteriormente le proprie capacità – già peraltro ben note). 



Nel pomeriggio – tra uno scroscione d’acqua e l’altro – ci si prepara per la simulazione di un intervento delle squadre AIB per un incendio in un tratto di boscaglia dopo la richiesta di supporto da parte dei VV.FF.
E’ stata simulata un’ulteriore difficoltà per via del terreno impervio che ha previsto il posizionamento di 2 vasche di accumulo che, tramite pompe adeguate che trasportavano l’acqua dall’autobotte, hanno garantito il superamento della differenza di livello del terreno e il rifornimento agli automezzi antincendi impegnati nelle operazioni di spegnimento. 




Con il saluto alla popolazione e ai ragazzi intervenuti termina la parte pubblica dell’esercitazione, ma non il nostro lavoro che comprende lo smontaggio, la pulizia, il carico e il trasporto a deposito delle attrezzature utilizzate (tende, tavoli, panche, apparecchiature della linea di distribuzione del pasto, gazebi, etc…)

Naturalmente anche il tempo ha voluto metterci del suo per testare maggiormente le nostre capacità di lavorare in condizioni di stress garantendoci copiosi scrosci d’acqua intervallati da sprazzi asciutti che hanno comunque garantito lo svolgimento delle attività previste. 





Dopo il de-briefing per la valutazione globale dell’esercitazione, ci si è concessi il meritato riposo …….  

mercoledì 8 maggio 2013

Esercitazione Terremoto Riccione 8 Maggio

Durante tutta la mattinata dell'8 Maggio 2013 diversi volontari della nostra associazione hanno partecipato e collaborato ad una grande esercitazione a Riccione.






Per collaudare il nuovissimo piano comunale di emergenza, è stata simulata una scossa tellurica di grado 5.6 della Scala Richter, che, secondo l'esercitazione sarebbe avvenuta alle ore 9:00 di mattina.



Subito dopo l'evento sismico le scuole elementari e medie (un totale di circa 6000 studenti) sono state evacuate, con l'ausilio dei Vigili Del Fuoco e il Punto Medico Avanzato sono stati evacuati e curati dei (Finti) bambini e adulti feriti.


Un campo di accoglienza/ammassamento è stato allestito in Via arezzo con tendopoli e mensa da campo.
I nostri volontari hanno partecipato montando due delle quattro tende P.I. 88 allestite nel campo sportivo.

Una dimostrazione e una spiegazione è stata presentata dai volontari cinofili di protezione civile in attesa della distribusione del pranzo.



Successivamente alle 12:30 la mensa da campo ha distribuito un buon pranzo per alcuni dei bambini trasferiti al campo, i 100 volontari coinvolti e alle diverse cariche istituzionali presenti all'evento.





domenica 28 aprile 2013

Esercitazione 27/28 Aprile

Numerosi volontari dell'Associazione si sono ritrovati nel pomeriggio del 27 Aprile 2013 per svolgere un esercitazione approfondita sull'allestimento di un campo e sull'utilizzo delle motopompe.

durante il pomeriggio sono state montate e smontate più volte due tende ministeriali di tipo: P.I. 88
La squadra si presta a piegare la copertura esterna della tenda appena smontata.
Sono statte fatte alcune prove con due motompompe e due vasche di contenimento da 4 metri cubi d'acqua in preparazione di una futura manifestazione/esercitazione
Simulazione con motopompe e vasche.
è stato anche allestita una tenda mensa e il generatore con torre faro per alimentare e illuminare il campo durante la sera e la notte.
a destra la torre faro che illumina e alimenta il tendone mensa e la tenda per i volontari
i volontari si sono fermati per cenare e per un momento compagnia, poi un gruppo di 10 volontari sono rimasti a dormire in tenda per tutta la nottata e nella mattina seguente si sono adoperati per smontare e disallestire il campo.